Continuano incessantemente i controlli disposti dal Comando provinciale di Frosinone finalizzati al contrasto dell’inosservanza alle disposizioni inerenti all’emergenza nazionale COVID-19. Nell’ambito di tali servizi i Reparti dipendenti, in tutte le articolazioni operative, hanno sanzionato amministrativamente per mancato rispetto delle misure di contenimento di cui al D.L. 19/2020 14 persone. Nello specifico:

nel territorio della Compagnia di Alatri, i militari della Compagnia hanno controllato complessivamente 34 persone e quattro esercizi commerciali, sanzionando cinque persone ad Alatri e tre a Fumone, sorprese mentre circolavano a bordo di autovetture senza giustificato motivo. In particolare, le persone sanzionate a Fumone (un 59enne di Alatri, già censito per reati contro la persona, un 28enne rumeno residente ad Alatri, già censito per furto ed suo connazionale incensurato residente ad Alatri) sono state anche deferite in stato di libertà per falsa attestazione o dichiarazione a P.U., in quanto all’atto dell’autocertificazione hanno fornito dichiarazioni palesemente mendaci, riferendo di doversi recare tutti e tre insieme a fare la spesa. Analogamente è stata deferita in stato di libertà una delle cinque persone sanzionate ad Alatri, in particolare un 35enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona e già sanzionato tre volte per violazioni amministrative connesse al COVID-19. L’uomo dichiarava falsamente di doversi recare presso l’abitazione di una parente;

nel territorio della Compagnia di Anagni, sono state sanzionate in tutto quattro persone nei Comuni di Ferentino ed Anagni, tutte sorprese fuori delle proprie abitazioni senza giustificato motivo;

a Frosinone, i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno sanzionato due donne del luogo, che nonostante le misure di contenimento in atto, sono state sorprese aggirarsi alla guida delle proprie autovetture per le vie del Capoluogo ciociaro senza giustificato motivo.