Un paese straordinario, non solo per i suoi caratteristici vicoli, il suo essere immerso nella natura e nel verde, il fatto che, sorgendo a 1063 metri sul livello del mare, è il Comune laziale con l’altitudine più elevata. Ma anche e soprattutto per la cordialità e la generosità della sua gente, sempre pronta ad accogliere chi viene da fuori e a dare una mano a chi ne ha bisogno. Parliamo di Filettino, uno dei tanti paesi della splendida terra di Ciociaria che, appena terminato questo periodo di “sospensione” vale assolutamente la pena di visitare.

E’ di alcuni giorni fa l’iniziativa della “casetta solidale”, nata dall’idea dell’associazione Circolo Rifugio Viperella, alla quale hanno risposto con generosità e spirito solidale tanti filettinesi: appena iniziata l’emergenza, lo staff del Viperella si è sentito in dovere di fare qualcosa per restare vicino concretamente a chi ne avesse più bisogno. E così, a seguito della collocazione di una casetta solidale in piazza Caraffa, dove chi vuole lascia generi di prima necessità non deteriorabili e chi ne ha bisogno può andare ad attingere quando vuole, si sono registrate numerosissime donazioni, tanto che si è reso necessario organizzare anche una distribuzione domiciliare.

“Ci rende orgogliosi tanta partecipazione e vicinanza, abbiamo ricevuto numerosissime telefonate da parte di tante persone che, vivendo altrove, volevano conferire donazioni in denaro ma, al momento non abbiamo ritenuto opportuno accettarle. A tutti noi vogliamo dire grazie!”; queste le parole del vicepresidente dell’associazione Luana Testa alle quali si sono aggiunte quelle del presidente Mauro Venditti: “speriamo che questa emergenza si risolva al più presto e nel migliore dei modi per ognuno di noi, la nostra realtà vive essenzialmente di turismo, abbiamo voglia di ripartire”.