Dall’associazione culturale “Art and Passion” di Fiuggi riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo in forma integrale e senza modifica alcuna:

In queste ore tutti i cittadini-protagonisti, raccolti sotto l’egida dell’Art and Passion, sarebbero stati, come ogni anno e da 13 anni a questa parte, impegnati a disegnare il racconto della passione e morte di Gesù. A realizzare scene e costumi, a provare la lettura dei testi che ripercorrono la vita di rabbi Yeshua, ad essere una volta tanto, a Fiuggi, un grande gruppo di persone, solidali e generose.
Perchè la “Passione di Cristo” pensata e realizzata dall’Art and Passion, in tutti questi lunghi anni, è stato un poema itinerante di morte e rinascita, aridità e ristoro su uno scenario spettrale e su di una umanità impaurita e sgomenta.
Questa volta le strade della nostra città non si riempiranno di mesta e partecipata presenza. Non ci saranno madri, padri bambini e nonni a seguire il viaggio doloroso del Cristo.
Quest’anno ci mancheranno le voci dell’Agonia, le legioni di Roma, gli uomini e le donne testimoni dei giorni di Gesù, cosi come sono stati raccontati nelle Sacre Scritture.
Quest’anno non si alzerà il sipario sulla già programmata 13esima edizione, ed allora eccovi a proporvi tre edizioni degli anni passati per rivere coralmente la passione di Gesù. Tre filmati rievocativi in streaming sulla pagina Facebok dell’Art and Passion, distribuiti nei giorni di venerdì, sabato e domenica di Pasqua. Per ricordare i tanti che sono stati generosamente protagonisti di un evento tra i più significativi del Lazio e ai quali va tutto intero il riconoscimento della cittadinanza.
E’ il nostro contributo, unito all’augurio di giorni migliori. Per riconoscerci, attraverso le immagini, fedeli ad una tradizione antica e testimoni di saggezza e pietà.

Aggiornamento delle ore 18.34 – sul tema è intervenuto anche il Comune di Fiuggi con la nota che di seguito pubblichiamo: In questo periodo i giorni appaiono tutti uguali, le giornate sono scandite dagli stessi gesti, da Fiuggi parte un’niziativa che ha come obiettivo la valorizzazione del Venerdì Santo, con lo scopo che la giornata di domani  non sia un giorno come un altro, in particolar modo in questo momento così drammatico per l’umanità tutta!
La Città si prepara dunque a vivere tutti insieme la Santa Pasqua con tre momenti di preghiera: ore 14.30 l’agonia di Gesù con la SCOLA Cantorum Santa Maria del Colle, e alle ore 19.00 il Pianto della Madonna con i ragazzi di Fiuggi Teatro Scuola e i canti della Confraternità del SS Sacramento e Immacolata di Fiuggi.
“Ricordo – spiega l’assessore alla cultura Marina Tucciarelli – l’appuntamento alle ore 20.50, Rai Uno, con il Rito della Via Crucis presieduta da Papa Francesco.
I nostri eventi sono invece visibili con diretta Facebook sulle pagine “Fiuggi Assessorato Cultura e Centro Storico”, “Fiuggi Teatro scuola – Vincenzo Enzo Incocciati’ e
Radio Centro Fiuggi Radio fm 101.800 oppure in streaming su www.radiocentrofiuggi.it
Ringrazio tutti coloro che si sono messi a disposizione per regalarci questi appuntamenti importanti e che ci apprestiamo a vivere con una speranza nel cuore: che sia davvero una Pasqua di resurrezione”.
Anche il sindaco Alioska Baccarini ha espresso il suo apprezzamento per il doppio appuntamento di domani: “La nostra Città sta dimostrando un grande senso di responsabilità e un attivismo solidale davvero incredibile.
Innanzitutto vorrei ringraziare il vicesindaco Marina Tucciarelli che nonostante le difficoltà sta portando avanti il suo lavoro nell’ambito delle importanti deleghe assegnate.
Non posso non rivolgere un doveroso ringraziamento alla Scola Cantorum di Santa Maria del Colle, ai ragazzi del Fiuggi Teatro scuola e al grande cuore della Confraternita SS. Sacramento e Immacolata concezione. Rinnovo l’invito ai miei concittadini di restare a casa e approfittiamo di questi due momenti importanti di fede per prepararci alla Santa Pasqua”. 

foto di copertina: archivio Ennio Severa