Ferentino

“Oggi recepita dalla Giunta di Ferentino, buona parte della mia proposta di qualche giorno fa. Con emendamento ad un bilancio di previsione che era stato vagliato dallo stesso organo forse con troppa fretta, si tramutano i soldi per feste e sagre in un “fondo” d’emergenza per famiglie ed imprese”; ad annunciarlo, tramite una nota inviata a questa redazione, il consigliere comunale della Lega Ferentino Maurizio Berretta, secondo il quale “la Giunta deve assolutamente rivedere le consuetudini di un vecchio modo di fare, deve assolutamente approvare gli indirizzi per gli uffici.

Maurizio Berretta

Nel settore dei Lavori Pubblici e manutenzioni – spiega Berretta – ci si ostina, con una visione alquanto arcaica, nell’adottare affidamenti fiduciari e diretti, senza avviso, gara o ricerca di mercato, ultima in ordine di tempo, oggi 40.000,00 per manutenzioni ad una cooperativa di Monte San Giovanni Campano (???), sfavorendo di fatto ditte ed imprese locali; deve impartire le direttive per formalizzare l’albo delle ditte, dei professionisti e dei consulenti con scelta a rotazione, saldare nell’immediato tutte le spettanze dei fornitori per immettere liquidità nel tessuto economico locale; favorire i concorsi pubblici d’assunzione al comune ed applicare il cosidetto “anno fiscale bianco”, così come proposto da Matteo Salvini, il posticipo dei tributi di qualche mese sarebbe un palliativo senza alcun risultato concreto”.
Per Berretta, “va bene l’assistenzialismo immediato, ma bisogna pensare adesso ad investire sul tessuto economico–produttivo. Altresì è urgente ed inderogabile, seguendo l’esempio di altri Comuni – conclude il consigliere della Lega – sostenere costi per tamponi e/o test sierologici rapidi e/o tac ai polmoni per soggetti a rischio, coloro che giornalmente affrontano l’emergenza sanitaria sul territorio, e poi cominciare a ragionare seriamente della vera destinazione sanitaria dell’ex ospedale di Ferentino”.