Tonino Boccadamo

Dalla Valle d’Aosta fin giù alla Sicilia, dal tessile all’aerospazio, dai grandi marchi del made in Italy alle piccole e medie aziende, anche del Mezzogiorno: l’autarchia produttiva causata dall’emergenza sanitaria prolifera nel Paese anche alla voce mascherine protettive, soprattutto quelle senza filtri che possono comunque essere utili in un momento di carenza. L’Italia industriale s’è desta nel nome della riconversione di impianti e linee produttive altrimenti destinati al blocco sine die, o quasi, dopo lo stop imposto dal Decreto Conte in materia di contenimento del contagio. In provincia di Frosinone, spicca il nome dell’imprenditore ciociaro Tonino Boccadamo, i cui gioielli sono venduti in tutto il mondo e il cui nome non è nuovo quanto a iniziative a carattere sociale e di solidarietà: l’ultima nei giorni scorsi quando, attraverso la Fondazione Boccadamo, realtà senza scopo di lucro da egli stesso fondata, aveva donato alcune migliaia di mascherine per uso chirurgico con consegna diretta presso i Pronto Soccorso degli ospedali della provincia di Frosinone e del Comando Provinciale dei Carabinieri. L’azienda Boccadamo, negli ultimi giorni, ha dato il via ad un importante percorso di riconversione, per la realizzazione di mascherine di protezione facciale.

“Considerando la crescente richiesta di tali supporti di protezione individuale – si legge in una nota inviata a questa redazione – Tonino Boccadamo ha pensato anche alle esigenze della popolazione circolante, uomini e donne che continuano a lavorare per garantire i servizi essenziali all’intera popolazione, mettendo a disposizione il know-how artigianale della propria azienda per fornire un sostegno concreto alla nazione”.
Le mascherine, realizzate artigianalmente con due strati di tessuto in cotone 100% ed uno interno di TNT (tessuto non tessuto) in polipropilene, sono lavabili, riutilizzabili e rispondono alle indicazioni tecniche fornite dal Politecnico di Milano su materiali e stratificazioni, rivolte alle aziende in riconversione. Oltre alla loro utilità, le mascherine Boccadamo riflettono la stessa filosofia del Made in Italy che da oltre quarant’anni l’azienda promuove in Italia e nel mondo. Vengono utilizzate, infatti, stoffe in cotone prodotte da aziende italiane, con trame e motivi diversi, ispirati alla migliore tradizione sartoriale del nostro Paese, aggiungendo una connotazione estetica che è propria della vocazione fashion dell’azienda stessa.
La produzione, che avviene all’interno del quartier generale di Frosinone, è al momento di circa mille mascherine al giorno, con la previsione di moltiplicare la disponibilità entro la fine di Aprile.