Nel corso dei controlli disposti dal Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri coordinato dal col. Fabio Cagnazzo, finalizzati al contrasto dell’inosservanza alle disposizioni di cui al D.L. 19/2020 relativo all’attuale emergenza nazionale del Covid-19, i reparti dipendenti, in tutte le articolazioni operative, hanno proceduto a portare a termine le seguenti operazioni:

a Frosinone, i militari della Stazione Scalo hanno sanzionato un 39enne della provincia di Caserta poiché sorpreso in questo centro a bordo della propria autovettura senza giustificato motivo o comprovate esigenze;

a Cassino, i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia hanno sanzionato per inosservanza dei divieti imposti dal citato Decreto, sette persone poiché controllate lontano dalle rispettive abitazioni senza giustificato motivo o comprovate esigenze;

a Cervaro, i militari della locale Stazione hanno sanzionato due persone per le stessa violazione, essendo le stesse controllate lontane dalle proprie abitazioni senza giustificato motivo o comprovate esigenze;

a Sant’Elia Fiumerapido, i militari del locale Comando Stazione hanno sanzionato due giovani di 17 e 20 anni poiché controllati lontani dalle rispettive abitazioni mentre praticavano attività sportive all’aperto nonostante i divieti imposti dal citato Decreto;

a Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione hanno proceduto a sanzionare amministrativamente un 29enne ed un 26enne, residenti nel circondario, controllati a girovagare in quel centro senza giustificato motivo o situazione di necessità. A carico del 26enne è stata altresì inoltrata alla Prefettura di Frosinone la segnalazione quale assuntore di stupefacenti, poiché trovato in possesso di grammi 7 di hashish, sottoposto a sequestro;

a Fiuggi, i militari della locale Stazione hanno sanzionato amministrativamente due persone del luogo controllate lontane dalle rispettive abitazioni senza giustificato motivo o comprovate esigenze;

a Paliano e Ferentino, i militari delle locali Stazioni hanno sanzionato amministrativamente cinque persone poiché sorprese lontane dalle rispettive abitazioni senza giustificato motivo o comprovate esigenze.