Fiuggi piange la sua prima vittima di Covid 19; si tratta di Pompea Frate, venuta a mancare nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale “L. Spallanzani” di Roma dove si trovava ricoverata da alcune settimane, anche in conseguenza di patologie pregresse. “Ho ricevuto qualche minuto fa questa notizia dal figlio e nostro caro amico Massimiliano – ha scritto il primo cittadino di Fiuggi Alioska Baccarini – a nome mio, dell’intera amministrazione comunale e della città di Fiuggi, esprimo le più sincere e sentite condoglianze ai familiari della nostra concittadina e amica.
In questi momenti di profonda tristezza, dobbiamo trovare ancora di più forza e coraggio per andare avanti”. Aggiunge, poi, il sindaco: “colgo ancora una volta l’occasione per ringraziare i fiuggini per come si stanno comportando, al tempo stesso li richiamo nuovamente a maggiore rispetto dei divieti e delle normative, ringraziando tutti per il grande sforzo di generosità e solidarietà che stiamo registrando”.

Alle parole del sindaco fanno eco quelle dei rappresentanti del gruppo civico “Fiuggi Viva”, sul cui profilo Facebook si legge: “è un momento di profondo dolore per la nostra comunità scossa dalla scomparsa di Pompea Frate a causa del COVID-19, nemico invisibile e spietato.
Ci uniamo al dolore della sua famiglia alla quale vogliamo far arrivare il nostro abbraccio e la nostra vicinanza. È dura, ma dobbiamo essere ancora più uniti adesso. Ciao Pompea, che la terra ti sia lieve”.