In provincia di Frosinone sono stati registrati 24 nuovi casi positivi al tampone del Covid 19; a comunicarlo, in una nota, è l’assessorato alla Salute della Regione Lazio che annuncia anche la guarigione di due pazienti. Purtroppo è deceduto un uomo di 87 anni con precedenti patologie; deceduto anche un 72enne di Piglio, Armando Celletti che si trovava ricoverato all’ospedale San Camillo in Roma, dopo esservi stato trasferito a seguito di degenza presso l’Istituto “L. Spallanzani”, poiché clinicamente guarito dall’infezione da Covid-19. “A nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale, porgo le più sentite condoglianze ai familiari tutti, offrendo loro tutto il sostegno necessario”, ha scritto il sindaco di Piglio Mario Felli su Facebook.
Sempre in provincia di Frosinone, intanto, 147 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale “F. Spaziani” di Frosinone da domani saranno attivati ulteriori 20 posti letto di degenza ordinaria.
All’ospedale Pediatrico Bambino Gesù i pazienti positivi sono cinque, l’ultimo ricoverato questa notte da Frosinone. “Le condizioni di tutti sono stabili, anche quelle delle due mamme risultate positive”, si legge in una nota della Regione Lazio.

Secondo quanto diramato stamane dall’Istituto Nazionale Malattie Infettive “L. Spallanzani” di Roma, i pazienti positivi al Covid 19 sono – ad oggi – 212. Di questi, 24 necessitano di un supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriale, sono a questa mattina 147. Nell’ambito del progetto regionale Ospedale-Territorio, coordinato dall’Istituto “L. Spallanzani” in collaborazione con l’ordine dei Medici di Roma e da Confcooperative, d’intesa con la direzione della ASL Roma 5, è in atto un programma di monitoraggio della popolazione di Nerola, sede di un focolaio di Covid 19.