Il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa:

Ad oggi 10mila vittime, numero che ci colpisce particolarmente: si allarga la ferita nella nostra Nazione. Un commosso pensiero del Governo e di tutti gli italiani ai familiari. Ci consola i dati dei guariti, comunque ci manterremo vigili ed attenti. Diamo il segno della presenza dello Stato: tanti cittadini in difficoltà, siamo consapevoli che tante persone soffrono. Sono sofferenze psicologiche e anche materiali, di chi inizia ad avere qualche difficoltà per l’approvvigionamento. Abbiamo lavorato per varare un provvedimento di grande impatto, coinvolgendo i Comuni e i sindaci, prime sentinelle e prime antenne. Ci affidiamo a loro: firmato un DCPM per affidare ai sindaci 4,3 miliardi, in anticipo rispetto alla scadenza che era prevista a maggio. Per i cittadini che sono in difficoltà, aggiungiamo 400 milioni. Già dall’inizio della settimana prossima i sindaci siano nella condizioni di erogare concretamente questi buoni spesa o di consegnare derrate alimentari alle persone bisognose. Non vogliamo lasciare nessuno sole, specie in un momento difficile come questo. Dobbiamo aiutare chi in questo momento è in maggiore difficoltà. Previste misure rafforzate per favorire le donazioni da parte di produttori e distributori. Appello alla grande distribuzione affinché aggiungano un ulteriore sconto a chi acquista con questi buoni.