Dai controlli a tappeto effettuati a Frosinone e provincia sono emerse criticità importanti nella casa di riposo Hermitage di Fiuggi. A comunicarlo, è l’assessorato alla Sanità del Lazio sulla pagina Facebook Salute Lazio. Su 37 tamponi, 18 sono risultati positivi. Nella circostanza, è stato predisposto isolamento e verifica su tutti gli ospiti e dipendenti da parte della Asl di Frosinone ed è stata avviata una indagine epidemiologica. Iniziate verifiche anche a Ceprano, proseguiranno su tutte le strutture della Provincia di Frosinone.

“Purtroppo, nostro malgrado e nonostante i numerosi sforzi compiuti nel contenere l’infezione da coronavirus nella nostra città a fronte dell’impegno straordinario di tutte le forze dell’ordine, dei volontari della protezione civile, dei medici di base e della macchina amministrativa nella sue interezza, in queste ore c’è piovuta sulla testa una pesante tegola che poteva e doveva essere evitata”, scrive il sindaco Alioska Baccarini. “In una delle nostre case di riposo, sono risultati positivi 18 ospiti‼ Dalle prime informazioni in nostro possesso sembrerebbe che l’infezione sia giunta a Fiuggi da una delle cliniche nella quale una paziente contagiata era stata ricoverata nei giorni scorsi. Se questa tesi nelle prossime ore troverà conferma, non esiteremo un momento a chiamare davanti alle proprie responsabilità quanti avevano il dovere di vigilare ed impedire che questo avvenisse. A loro chiederemo conto nelle opportune sedi e senza sconti per nessuno. Al momento altro non possiamo fare che gestire questa nuova emergenza sanitaria. Quindi di concerto con la Asl abbiamo immediatamente attivato tutti i protocolli previsti in questo caso e nelle prossime ore, a seguito anche della indagine epidemiologica già in corso, verranno compiute tutte le operazioni necessarie per la messa in sicurezza degli ospiti della casa di riposo e di tutto il personale in servizio. Infine voglio rimarcare con tutta l’indignazione possibile il fatto che ancora una volta ed ancor prima che ai diretti interessati e al sindaco, massima autorità territoriale in materia sanitaria, organi istituzionali sovra comunali abbiano ritenuto giusto informare la stampa sulle nuove positività a Fiuggi. Anche di questo a tempo debito chiederemo spiegazioni a chi evidentemente dimostra pressapochismo nel ricoprire il ruolo che ricopre. Perché passi una volta, ma due sono davvero troppe‼ Ora è tempo di occuparci del nuovo allarme sanitario e non possiamo permetterci distrazioni di sorta. I conti li faremo a tempo debito, con tutti!!!
Lo dobbiamo a quanti in questi giorni stanno compiendo il sacrificio di rimanere chiusi in casa, a quanti stanno subendo danni economici ed a quanti ogni giorno lottano in strada e nei luoghi di cura per impedire il diffondersi dell’epidemia. Anche questa una promessa‼”.