Il ritiro delle pensioni di aprile – per i pensionati titolari di Conto BancoPosta, di un Libretto di Risparmio o di una Postepay Evolution – potrà iniziare già a partire dal 26 marzo, giorno stabilito da Poste Italiane per l’accreditamento. 

A tal proposito Poste Italiane fa sapere che i possessori di carta Postamat,Carta Libretto  o Postepay Evolution potranno prelevare in contanti da oltre 7000 sportelli Postamat senza recarsi necessariamente allo sportello; per chi invece dovesse recarsi per forza di cose allo sportello postale  è necessario seguire la ripartizione dei cognomi:

• 26 marzo (giovedì): dalla A alla B;

• 27 marzo (venerdì): dalla C alla D;

• 28 marzo (sabato) solo la mattina: dalla E alla K;

• 30 marzo (lunedì): dalla L alla O;

• 31 marzo (martedì): dalla P alla R;

• 1 aprile (mercoledì): dalla S alla Z.

Il sindaco Daniele Natalia specifica: “In questo periodo d’emergenza è fondamentale, specialmente per le persone anziane che sono le più esposte al coronavirus, seguire alcune semplici ma importanti regole anche per accedere all’ufficio postale: entrare in ufficio solo all’uscita del cliente precedente, tenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone sia in fila che in ufficio, indossare la mascherina. Si raccomanda comunque di evitare, se non per motivi improrogabili o se non si hanno altre possibilità, di recarsi all’ufficio postale per il ritiro della pensione e di usufruire, per quanto possibile, del prelievo agli sportelli. Comprendo le difficoltà oggettive di questo periodo ma tutti abbiamo il dovere di rispettare le regole e di agevolare l’attività dei lavoratori per la nostra e la loro salute”.