Continuano incessantemente i controlli disposti da questo Comando tesi al contrasto dell’inosservanza alle disposizioni di cui al D.P.C.M. del 9 marzo u.s. in materia di contenimento del contagio dal Covid – 19. Nell’ambito di tali servizi, i Reparti dipendenti, in tutte le articolazioni operative  hanno  deferito  in  stato di  libertà  per “inosservanza di un provvedimento dell’Autorità” le sottonotate persone:

  • in Anagni, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito due uomini fermati mentre passeggiavano, un 41enne, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, ed un 71enne, già censito per reati ambientali, entrambi del luogo. Il 41enne ha riferito ai militari di recarsi a giocare una schedina mentre il 71enne ha affermato che stava effettuando una visita presso l’abitazione del fratello;
  • a Paliano, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 19enne del posto, già censito per reati in materia di stupefacenti, che passeggiava per le vie del centro senza fornire una plausibile giustificazione;
  • a Piglio, i militari della locale Stazione hanno deferito un 64enne del posto, poiché in attesa di accesso presso un supermercato del luogo, alla richiesta dei militari operanti rifiutava di consegnare il proprio documento di identità nonché le generalità;
  • a Frosinone, Torrice e Castro del Volsci, i militari delle locali Stazioni competenti per territorio hanno deferito in stato di libertà una 45enne, un 20enne, un 30enne ed un  68enne che a seguito del controllo fornivano motivazioni non rientranti nelle condizioni di necessità ed esigenze previste dal decreto in argomento. Il 68enne, già censito per il reato di usura, veniva anche deferito per guida sotto l’effetto dell’alcool poiché, alla guida della propria autovettura, dopo aver perso il controllo del veicolo, si rifiutava di sottoporsi ad esame etilometrico, con conseguente ritiro della patente e sequestro dell’auto. 

Dall’inizio dell’emergenza nazionale COVID-19 i militari della Compagnia di Frosinone hanno effettuato controlli nei confronti di oltre 900 persone e 323 esercizi pubblici;

  • in Alatri,  i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito una 40 enne di Ferentino, già censita per reato di  calunnia e stupefacenti, fermata a bordo di un’autovettura, adducendo come motivazione di recarsi in Alatri per far visita ad un amico;
  • in Alatri,  i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito un 48 enne del posto, già censito per ingiuria e per guida sotto l’effetto di alcool, fermato a piedi distante dalla propria abitazione, dichiarava di essersi intrattenuto sulla pubblica strada per verificare la funzionalità del proprio drone;
  • in Alatri,  i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito una 50 enne di Frosinone, fermata alla guida di un’autovettura, che dichiarava di ritornare da Frosinone dopo aver effettuato una visita all’anziana madre. Da successivi accertamenti espletati dai militari operanti la motivazione risultata non veritiera;
  • in Alatri,  i Carabinieri del NORMAliquota Radiomobile della locale Compagnia hanno deferito un 23 enne di Alatri, già censito per reato inerente gli stupefacenti, fermato alle ore 03,00 circa alla guida della propria autovettura, il quale dichiarava di rientrare da Magliano Sabina (RI) dopo aver fatto visita alla fidanzata. Nel corso dei servizi svolti nel pomeriggio di ieri e durante la decorsa notte, in relazione all’emergenza nazionale COVID-19 i militari della Compagnia di Alatri hanno controllato 70 persone e 5esercizi commerciali;
  • a Cassino, i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno proceduto al deferimento di 16 persone, non in grado di fornire valida motivazione circa la loro presenza.
    Tra i denunciati due uomini di 47 e 20 anni sono stati controllati mentre effettuavano jogging per le strade della città, ed in orario serale tre soggetti, di età compresa tra 20 e 39 anni, in pieno centro, mentre si intrattenevano a parlare tra di loro e fumare qualche sigaretta;
  • a Sant’Elia Fiumerapido, i militari della locale Stazione hanno deferito due persone, un 42enne ed una 58enne, del luogo. L’uomo è stato notato dai militari operanti all’interno di un’area di servizio ubicata nel Comune di Cassino, controllato a bordo della propria utilitaria dichiarava di essere uscito per acquistare sigarette, mentre la donna è stata sorpresa in zona boschiva dopo aver effettuato la raccolta degli asparagi;
  • ad Atina, i militari della locale Stazione hanno deferito un 51enne ed un 68enne, entrambi del  luogo, sorpresi in una zona boschiva mentre raccoglievano asparagi;
  • a Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione hanno deferito un 48enne residente in Cassino, in quanto controllato a bordo della sua autovettura non forniva alcuna plausibile giustificazione;
  • a Picinisco, i militari della locale Stazione hanno deferito un 70enne ed un 67enne, entrambi pensionati del luogo, in quanto il primo veniva sorpreso seduto su un muretto mentre conversava con due donne che si trovavano su un balcone, il secondo fuori della propria abitazione era intento ad osservare e conversare con un operaio mentre eseguiva dei lavori edili. Complessivamente la Compagnia di Cassino ha effettuato il controllo di 64 persone e 31 esercizi commerciali denunciando 38 persone per violazione dell’art. 650 C.P..