Nel corso dei servizi messi in campo per contrastare le violazioni delle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,personale della locale Squadra Mobile ha proceduto al controllo di un veicolo a bordo del quale vi erano due persone. Il comportamento del passeggero, evidentemente agitato, ha indotto il personale operante ad un controllo più approfondito. I sospetti degli agenti sono stati immediatamente confermati dal rinvenimento all’interno dei pantaloni del quarantenne di sostanza stupefacente tipo Marijuana.

La perquisizione veniva estesa all’abitazione dell’uomo, nella quale è stata trovata altra sostanza stupefacente dello stesso tipo, per un totale di 26 grammi, oltre a sostanza per il taglio e confezionamento delle dosi da spacciare, mentre nell’abitazione del conducente gli operatori hanno rintracciato un cittadino albanese sul quale pendeva un decreto di espulsione, oltre ad un divieto di dimora nel comune di Frosinone.

Il cittadino italiano è stato tratto in arresto e posto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, agli arresti domiciliari, oltre ad essere stato denunciato per inosservanza dell’articolo 650 del Codice Penale, così come il conducente del veicolo a bordo del quale è stato sorpreso.

Il cittadino straniero è stato denunciato per l’inosservanza del divieto di dimora e, dopo essere stato condotto presso il locale Ufficio Immigrazione, gli è stato notificato il decreto di espulsione e l’ordine del Questore di abbandonare il territorio nazionale.