da sinistra: Antonio Pompeo e Mauro Buschini

La decisione del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, dottor Angelo Borrelli, in merito alla comunicazione dei dati personali dei soggetti risultati positivi al Covid-19 anche ai Comuni di competenza, ottiene l’apprezzamento del presidente della Provincia di Frosinone e presidente di Upi Lazio, Antonio Pompeo. In rappresentanza dei 91 sindaci della Ciociaria, infatti, il presidente dell’Amministrazione provinciale sottolinea come questa scelta vada esattamente nel senso della collaborazione, in un momento in cui è assolutamente imprescindibile lavorare insieme per far fronte a un’emergenza senza precedenti.

Esprimo a nome personale e in qualità di presidente della Provincia di Frosinone – ha detto Pompeo – un sentito apprezzamento per le disposizioni della Protezione civile in merito alla trasmissione dei dati personali in un simile contesto emergenziale. Consentire, infatti, attraverso la gestione da parte delle Regioni, la trasmissione dei dati oltre che alle Prefetture, alle forze di polizia e ai vigili del fuoco anche ai Comuni, significa riconoscere non soltanto il ruolo dei sindaci ma il quotidiano e continuo impegno che mettono in campo per gestire al meglio la situazione nei territori di competenza. Il coinvolgimento diretto di noi amministratori, inoltre, ci consente di essere massimamente collaborativi nell’attivazione dei protocolli sanitari previsti e di ricostruire i vari passaggi nella catena dei contagi. Una decisione, quindi, – ha chiosato Pompeo – che va esattamente nel senso di una gestione allargata, condivisa e, soprattutto, efficace nella battaglia quotidiana contro un nemico comune da sconfiggere”.

A sottolineare la valenza della decisione è intervenuto il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini: “È un provvedimento importante – ha spiegato il presidente del consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini – perché va nell’ottica di mettere i sindaci, che ringrazio per lo straordinario servizio che stanno facendo, nelle migliori condizioni di svolgere il proprio lavoro in questo periodo di emergenza. Ero certo di questa soluzione vista la grande sensibilità della Protezione civile e del capo del Dipartimento Angelo Borrelli. Del resto si sta combattendo una guerra comune e la condivisione in questo momento è molto importante. Tutti dobbiamo fare la nostra parte – ha concluso Buschini – e approfitto per invitare nuovamente i cittadini a stare a casa: insieme supereremo questo momento così difficile“.