la pista ciclabile di Piglio (foto di Lucia Palone)

Nuove restrizioni a Piglio per quanto riguarda luoghi di aggregazione e lo spostamento delle persone fisiche. Lo prevede l’ordinanza firmata in serata dal primo cittadino Mario Felli, varata per contrastare con ancora maggiore decisione la diffusione del Coronavirus. L’obiettivo è sempre quello di ridurre i contatti tra le persone, principale veicolo di trasmissione del virus. Con il provvedimento n. 3 del 19 marzo 2020 – che vale con decorrenza immediata e sino a cessata emergenza – si ordina la chiusura al pubblico del tratto di competenza comunale della pista ciclabile, di tutti i giardini e aree verdi comunali anche non delimitati con recinzioni e cancelli di accesso e/o transennati o, comunque, delimitati con opportuno materiale ad alta visibilità.

Mario Felli, sindaco di Piglio

“Per fermare l’epidemia abbiamo bisogno di cambiare praticamente tutto quello facciamo ogni giorno: il nostro modo di lavorare, socializzare, fare shopping, pensare alla nostra salute, educare i nostri figli e prenderci cura delle nostre famiglie”, ha spiegato il primo cittadino di Piglio Mario Felli raccomandando il rigoroso rispetto delle disposizioni relative al divieto di assembramento nelle strade, nelle piazze, nei parchi, nei giardini e nelle aree verdi, nonché il rispetto delle disposizioni generali e settoriali atte a contribuire alla salvaguardia della salute pubblica. In effetti, tutti vorremmo presto tornare alla normalità, ma ci vorrà purtroppo ancora molto tempo e molti sacrifici da parte di tutti.