Si è aperto in un momento particolarmente difficile, per noi, per il territorio e per tutto il paese, la procedura licenziamento per 48 su 114 dipendenti alla Marangoni di Ferentino; “stiamo vivendo una situazione stressante per tutti, in prima linea con i nostri delegati per garantire il supporto ad una situazione che ci vede tutti coinvolti, lavoratori e aziende, per sconfiggere il nemico: il Coronavirus”, spiega Antonella Valleriani, segretario provinciale Femca CISL di Frosinone. Aggiungendo, poi: “come sindacato chiediamo l’immediato ritiro o sospensione della procedura perché l’emergenza sanitaria necessità di uno sforzo straordinario da parte di tutti e non sono sostenibili decisioni traumatiche e unilaterali. Il ministero a cui è stato richiesto incontro per Marangoni non ci convoca ancora: tutta l’Italia è impegnata in una lotta senza precedenti, quindi abbiamo fiducia nel piano nazionale annunciato dal Governo e la sua declinazione in Regione Lazio per fronteggiare le difficoltà delle aziende sul territorio, in primis Marangoni”.