Sanificazione delle strade un po’ ovunque, in tutta la provincia; stamattina, ad Anagni, Morolo e in molti altri Comuni si è dato il via alla pulizia delle vie: in alcuni casi, gli addetti useranno gli automezzi dedicati ai lavaggi ordinari, impiegando per la sanificazione un liquido igienizzante diluito con l’acqua.


In aggiunta alle operazioni di sanificazione straordinaria su tutto il territorio della città di Frosinone, delle strade urbane e periferiche, decisa dal sindaco, Nicola Ottaviani, per attenuare l’incidenza della diffusione del Covid-19, sono iniziate, giovedì sera, anche le operazioni di igienizzazione degli uffici comunali, tramite l’assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri. Gli operatori privati, con la supervisione del settore comunale, hanno provveduto, attraverso l’ausilio di prodotti specifici, a igienizzare i locali della Polizia locale nel quartiere Selva Piana; sabato mattina gli interventi hanno coinvolto lo stabile dell’ex Mtc (ove sono dislocati i settori ambiente, servizi sociali, lavori pubblici e urbanistica), le sedi di viale Mazzini, piazza VI dicembre e i locali all’interno della Villa comunale. Infine, igienizzazione e sanificazione anche per gli spazi all’interno del cimitero comunale, oltre che per gli uffici pubblici municipali che, in questi giorni, rimangono aperti, per garantire le attività essenziali e il funzionamento della macchina amministrativa, parallelamente allo smart working che è stato autorizzato dalla giunta nel corso della riunione tenutasi mercoledì scorso.