È un periodo particolare questo che stiamo vivendo; giovedì 5 marzo abbiamo avuto tutti la dimensione della strana emergenza, di un virus che in modo invisibile ci stava e ci sta dettando nuove regole, ci impone nuovi comportamenti, sospende le emozioni, i sogni e le aspettative legate alla scuola dei giovani, dei genitori; la scuola da sempre sinonimo di futuro, dal 5 marzo diventa un futuro sospeso che si allunga fino al 3 aprile!
Il rispetto delle regole, da sempre come ribadito a scuola, è fondamentale per la nostra e altrui salute e per evitare l’ulteriore diffusione del coronavirus, il rispetto dei protocolli è l’unico strumento nelle nostre mani per affrontare il virus e sconfiggerlo.
Evitiamo gli affollamenti, evitiamo che anche i bambini si ritrovino in gruppo (massimo 2/3 bambini) ,facciamo un po’ di sano e temporaneo isolamento; è necessario che tutti facciano la propria parte. Per tale motivo, in conformità con quanto stabilito dal Ministero dell’Istruzione, l’Istituto Bonifacio VIII di Anagni si è subito attivato per garantire ai propri studenti la necessaria continuità didattica con quanto regolarmente svolto in classe fino a qualche giorno fa. È stata immediatamente attivata la piattaforma Moodle on line, consentendo a studenti e genitori di mantenere vivo il dialogo quotidiano con la scuola e di seguire le attività programmate ad inizio anno, fronteggiando le difficoltà con i mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione e perseguendo attraverso la tecnologia le finalità che la nostra comunità educante vuole raggiungere. Grazie all’impiego di questa e di altre piattaforme, i docenti stanno svolgendo regolarmente le lezioni a distanza, monitorando l’attività svolta dai propri allievi e interagendo con loro tramite live chat e video lezioni. Contemporaneamente continua a essere attivo anche il registro elettronico, che permette di svolgere con regolarità l’attività didattica, attraverso le indicazioni di lavoro delle singole discipline. L’Istituto Bonifacio VIII, con la Primaria, la Secondaria di Primo Grado e Licei Classico, Scientifico e Scientifico Internazionale Cambridge vuole continuare ad essere vicino ai propri studenti e alle famiglie; è davvero inusuale sentire intorno, nei corridoi e nelle aule, un silenzio tombale, innaturale e pesante; i corridoi le aule sono il luogo dei sorrisi, del vociare allegro e indisciplinato dei ragazzi/bambini. Non è normale che siano vuoti, non ora.
Un po’ di sacrificio affinché questi spazi siano di nuovo abitati dai loro legittimi proprietari, affinché torni la SCUOLA.

articolo a cura di Lorenzo Proscio, docente dell’Istituto di Istruzione “Bonifacio VIII”