Ieri pomeriggio l’assessore al Commercio ed Attività Produttive Floriana Retarvi ha incontrato presso il Palazzo comunale di Anagni le associazioni di categorie dei venditori ambulanti per sensibilizzare gli esercenti sui metodi di prevenzione dal contagio del nuovo coronavirus COVID-19.
In una situazione del genere, dopo gli ultimi provvedimenti attuati dal Governo per contrastare la diffusione del contagio tra la popolazione, uno dei temi stringenti ad Anagni era quello relativo alla sospensione o alla conferma del mercato settimanale che nella città dei papi si svolge ogni mercoledì. Si è deciso, di comune accordo tra Comune di Anagni ed associazioni di ambulanti di consentire lo svolgimento del mercato settimanale con gli esercenti che si sono impegnati a far rispettare le norme igienico-sanitarie previste dagli ultimi regolamenti emanati in materia e relativi anche alla corretta esposizione della merce. Chiaramente l’amministrazione comunale invita anche i cittadini che si recheranno mercoledì prossimo al mercato ad attenersi al buonsenso ed alle norme igienico-sanitarie.
L’assessore Floriana Retarvi dichiara: «Abbiamo deciso di convocare le associazioni di categoria dei commercianti ambulanti per confrontarci sull’importanza dell’informazione e della prevenzione relativamente al nuovo coronavirus, ma anche perché era fondamentale stabilire un modus operandi condiviso relativamente allo svolgimento del mercato settimanale. Consci del fatto che garantire il mercato del mercoledì è importante tanto per i commercianti quanto per i cittadini, abbiamo comunque avvertito, come amministrazione comunale, la necessità di valutare i provvedimenti con chi l’ambiente del mercato lo vive quotidianamente. Poiché ci sono comuni limitrofi che hanno optato per l’annullamento dei rispettivi mercati, abbiamo ritenuto opportuno vagliare tutte le ipotesi sul tavolo tenendo conto dei fattori sia igienico-sanitari che socio-economici ed alla fine si è scelto di confermare ad Anagni il mercato del mercoledì».