Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio coordinati dalla Compagnia di Frosinone e finalizzati alla repressione dei reati predatori, i Carabinieri del NORM Comando di Frosinone, coadiuvati dai colleghi della S.I.O. dell’8° Rgt. Carabinieri Lazio di Roma (Squadra Intervento Operativo unità in appoggio temporaneo ai reparti territoriali per il controllo del territorio) hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso di due fratelli rispettivamente di 32 e 26 anni ed un 43enne, tutti residenti nel capoluogo e già censiti per reati specifici. I militari hanno sorpreso i tre mentre erano intenti ad asportare gasolio dal serbatoio di un autocarro, intestato ad una società del posto, mentre era parcheggiato in un piazzale del centro. Alla vista dei militari i malviventi si sono dati a precipitosa fuga. Uno di essi ha tentato di nascondersi nell’autovettura Fiat di proprietà, parcheggiata vicino l’autocarro ed utilizzata per il trasporto delle taniche piene di gasolio, gli altri due invece venivano intercettati e bloccati non lontano dal luogo del furto mentre cercavano di nascondersi in un deposito di pneumatici ubicato nelle vicinanze. Il gasolio è stato riconsegnato all’avente diritto, mentre gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati condotti su disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso le rispettive abitazioni in attesa del rito direttissimo. Nei loro confronti verrà avanzata proposta per l’applicazione di una idonea misura di prevenzione.