Home Anagni Anagni. Progetto di riqualificazione del’area di Piscina, il locale circolo del Partito...

Anagni. Progetto di riqualificazione del’area di Piscina, il locale circolo del Partito Democratico: “pronti a tutti pur di non consentire tale scempio”

il centro storico di Anagni

“Il sindaco Daniele Natalia e la sua maggioranza non finiscono mai di stupire i cittadini di Anagni con iniziative e scelte devastanti per la Città. Costoro hanno attaccato per mesi e mesi l’ex primo cittadino Fausto Bassetta ed il Partito Democratico per un progetto di riqualificazione del Parco della Rimembranza ed aree adiacenti che, oltre alla realizzazione di nuovi spazi verdi e al consolidamento della cinta muraria, prevedeva anche un’area di sosta gratuita che avrebbe consentito di liberare le piazze del Centro Storico dal parcheggio delle auto. Oggi costoro, dai banchi del governo cittadino, intendono realizzare un parcheggio nei pressi degli storici e pregiati Arcazzi di Piscina, distruggendo il parco pubblico e l’area giochi per i bambini e cementificando uno dei polmoni verdi più importanti della nostra Città, posto al di sopra della cinta muraria. Il tutto per recuperare qualche posto auto in più rispetto a quelli già esistenti e sostenendo un costo esorbitante ed indebitando per molti anni i cittadini di Anagni”.

A firmare la nota che qui pubblichiamo sono i responsabili del locale circolo del Partito Democratico di Anagni che si dicono pronti a tutto pur di non consentire “questo scempio e per non restare in silenzio e consentire che venga compiuta l’ennesima devastazione della Città con un’opera sulla quale peraltro non è stata data neanche l’adeguata informazione”.
“Il circolo del Partito Democratico di Anagni – si legge nella nota – è al fianco del proprio Consigliere Comunale Sandra Tagliaboschi che, insieme agli altri rappresentanti dell’opposizione, è fortemente impegnata contro questa scellerata iniziativa della Giunta Natalia. Il PD promuoverà iniziative volte a sensibilizzare ed informare la cittadinanza in favore della tutela del Parco Pubblico di Piscina e di una zona archeologica di pregio come quella degli Arcazzi”.