Si è conclusa nei giorni scorsi “Cavalli a Roma”, manifestazione organizzata per la prima volta da Veronafiere dal 13 al 16 febbraio e articolata in quattro giornate con un calendario di eventi in grado di riunire – spiega una nota – tutti i diversi ambiti legati al mondo del cavallo, con iniziative pensate per un pubblico di appassionati, sportivi, allevatori e addetti ai lavori. Alla manifestazione, che non ha escluso un’attenzione al benessere animale, ha partecipato con successo anche la Fondazione Horse Museum che ha presentato – per l’occasione – parte della propria collezione, con un programma di attività trascinante per grandi e piccoli alla scoperta dell’Arte, della Storia e della Geografia in sella al cavallo. In particolare, per i bambini è stato allestito anche un percorso didattico di avvicinamento al mondo di questo splendido animale a quattro zampe.


La Fiera è stata anche l’occasione per consolidare il rapporto con la Federazione Sportiva: il 14 febbraio, infatti, la presidentessa della Fondazione Horse Museum Maria Vittori e il Presidente della F.I.S.E. Marco Di Paola hanno firmato un patto d’intesa, inaugurando l’inizio di una lunga serie di collaborazioni e progetti in cantiere, a partire proprio dai giorni della fiera quando – insieme – hanno allestito uno spazio dedicato all’amicizia nei confronti della Cina colpita al cuore, in quest’ultimo periodo, dalla grave emergenza del Coronavirus. In questo spazio, Horse Museum ha messo in mostra tutti i più bei cavalli collezionati nei numerosi viaggi che la Fondazione ha intrapreso in Cina e in Oriente.