Home Anagni Anagni, centro Anziani: terminati i corsi di ITC e Nuoto; il consigliere...

Anagni, centro Anziani: terminati i corsi di ITC e Nuoto; il consigliere Danilo Tuffi: “già al lavoro per proporre nuove attività e nuovi progetti”

Sono terminati con successo i partecipati corsi di nuoto ed informatica dedicati agli utenti del Centro Anziani comunale di Via Vittorio Emanuele. Il consigliere subdelegato ai Servizi Sociali Danilo Tuffi (Per Anagni) ha consegnato i gadget di fine corso agli utenti del centro anziani durante un incontro molto partecipato spiegando: “il corso di nuoto e quello d’informatica di base rappresentano due fiori all’occhiello per le attività del Centro Anziani comunale, un circolo che si connota per le tante iniziative che annualmente vengono portate avanti. Sono felice che la partecipazione a questi corsi sia stata ampia. Il nuoto è uno sport completo adatto a tutte le età ed è un’attività utile per tenersi in forma nell’ambito di quello che ci piace definire “invecchiamento attivo”. Quello d’informatica invece è un corso essenziale per chi, non essendo un “nativo digitale”, è costretto a confrontarsi con la crescente informatizzazione della vita quotidiana. Allora un approccio corretto al mondo del web ed a quello dei social network, così come alle funzioni del computer, diventa parte integrante nella “formazione” non solo di un anziano ma di un cittadino in generale. Stiamo già lavorando per proporre nuove attività e nuovi progetti agli utenti del Centro Anziani”.

Il sindaco Daniele Natalia ha invece dichiarato: “vedere una così importante risposta dal punto di vista numerico degli utenti del Centro Anziani alle attività proposte dalla nostra amministrazione con l’ausilio degli uffici preposti ci indica che si è sulla strada giusta. Questi progetti così importanti ci consentono di incidere su ogni aspetto della vita di un anziano, dalle tante questioni della vita quotidiana fino al mantenimento del benessere fisico. Il Centro Anziani è sicuramente una eccellenza per la nostra città e per l’amministrazione comunale in una fase in cui i classici luoghi d’aggregazione sono in crisi e dimostra quanto sia importante tutelare e valorizzare il ruolo sociale dei nostri nonni”.