La Città di Anagni partecipa alla campagna informativa contro l’ictus cerebrale, vera e propria epidemia del nostro secolo: l’incontro si terrà a partire dalle ore 9.00 del prossimo 15 febbraio al palazzo di Bonifacio VIII dove i relatori – la dott.ssa Antonia Lucera, il dott. Pietro Astazi, il dott. Vincenzo Lerose – approfondiranno il fenomeno dell’ictus cerebrale focalizzando l’attenzione su ambiente e salute e percorsi clinici e assistenziali territoriali. L’incidenza dei casi di ictus al mondo è sempre in aumento, tanto che è la prima causa di invalidità, la seconda di demenza e la terza di morte dopo le malattie cardiovascolari ed il cancro: l’organizzazione mondiale contro l’Ictus, la World Stroke Organization (WSO), afferma che ogni sei secondi, nel mondo, una persona viene colpita da Ictus, indipendentemente dall’età o dal sesso e una persona su sei viene colpita dall’Ictus nell’arco della sua vita.
L’informazione sui corretti stili di vita ed il controllo medico, dunque, sono fattori in grado di arrestare l’ascesa di questa malattia.
Durante la giornata anagnina dedicata alla prevenzione dell’ictus, verranno presentati i fattori di rischio da monitorare al fine di ridurre l’esposizione a questo evento. Sarà anche l’occasione per i cittadini colpiti da ictus di confrontarsi e condividere esperienze di vita, positive e negative, collegate all’evento dell’ictus che ha cambiato le loro vite e per cercare insieme di migliorare la quotidianità delle proprie esistenze.