Home Cronaca Finge di essere svenuta mentre le due compagne lo derubano: arrestate tre...

Finge di essere svenuta mentre le due compagne lo derubano: arrestate tre giovanissime rom a Frosinone

Nella tarda mattinata del 24 gennaio, grazie al tempestivo intervento degli operatori della Squadra Volante e della Squadra Mobile, è stato eseguito il fermo di tre nomadi di origine rom, autrici di una tentata rapina aggravata ai danni di un cittadino di Frosinone nei pressi del bancomat Unicredit di Via Marittima.
Il malcapitato, raggirato dalle due donne, si è recato con loro in un terreno limitrofo a via Mola Vecchia, dove giaceva riversa la loro compagna. L’uomo, inginocchiatosi accanto alla ragazza per prestarle soccorso, è stato assalito dalle tre e derubato.
Non appena consumato il reato le tre donne si si sono date alla fuga separatamente per dileguarsi in maniera più rapida.
Lo sfortunato, resosi conto del furto, ha avvertito immediatamente il 113. La pattuglia della Squadra Volante, in servizio di controllo del territorio, grazie alla descrizione fornita dagli operatori della sala operativa, ha riconosciuto una delle tre malviventi seduta su un muretto intenta a telefonare.
Contemporaneamente, le altre due complici sono state rintracciate nelle vie limitrofe dagli agenti della Squadra Mobile.
Le tre donne, di cui una minorenne, dopo essere state sottoposte agli accertamenti di rito, da cui sono risultati precedenti specifici a loro carico, sono state sottoposte alla misura del fermo.
L’Autorità Giudiziaria ha disposto per le due donne maggiorenni l’affidamento alla casa circondariale di Rebibbia, mentre per la minore l’affidamento in un Centro di Prima Accoglienza.