Home Area Nord La discarica di Colle Fagiolara è chiusa: Istituzioni, scuola, associazioni e cittadini...

La discarica di Colle Fagiolara è chiusa: Istituzioni, scuola, associazioni e cittadini festeggiano la fine di un incubo per il territorio

Oltre mille persone, tra cui anche molti giovanissimi, hanno preso parte questa mattina alla cerimonia di chiusura della discarica di Colle Fagiolara di Colleferro, la seconda del Lazio dopo quella di Malagrotta, dopo quasi trent’anni di intensa attività. A chiudere definitivamente e simbolicamente il cancello con un lucchetto tricolore, il primo cittadino Pierluigi Sanna. “Una giornata storica – ha affermato il sindaco di Colleferro – oggi chiude definitivamente la discarica di Colleferro, siamo quindi davanti ad una svolta, finisce un’epoca. È stata una battaglia estenuante che ha portato a questo importante risultato, la fine di un incubo per una città e un territorio che ha dovuto convivere per troppo tempo con questo ecomostro.

La città è stata liberata dal conferimento giornaliero di Roma (circa 1.100 tonnellate di rifiuti al giorno). Da oggi i rifiuti dovranno trovare casa in altri posti e si spera lontano dai luoghi abitati per evitare danni ambientali come quelli perpetrati per anni a Colleferro.
Adesso inizierà la fase di “capping” che prevede la piantumazione di alberi, siepi e vegetazione per mettere in sicurezza la discarica consentendo di scaricare il gas metano sviluppatosi durante la degradazione dei rifiuti e prevenire l’infiltrazione di acqua piovana. Successivamente inizierà la cosiddetta fase del “Post Mortem” che prevede la completa messa in sicurezza del sito Il sindaco Sanna durante il suo intervento ha sottolineato che la chiusura della discarica è una vittoria di tutta la comunità, dei sindaci, delle associazioni e della democrazia”.

Dello stesso tono le dichiarazioni del sindaco di Paliano Domenico Alfieri: “È difficile esprime a parole quelle emozioni che, sai dal principio, resteranno indelebili nella memoria. Oggi chiude la discarica di Colle Fagiolara e con essa una lunga pagina buia del nostro passato. Oggi festeggiamo una grande vittoria, frutto di tanti anni di impegno, lotte, difficoltà. E lo facciamo in una splendida giornata di sole, tra tanta gente, nella consapevolezza che, da qui in poi, potremo scrivere un futuro diverso, nel rispetto delle persone e dei loro diritti”.
Tante le persone accorse per assistere all’evento, inaugurato dall’intervento dell’assessore all’ambiente di Colleferro, Giulio Calamita, proseguito con i contributi del sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, dell’assessore al Ciclo dei Rifiuti e impianti di trattamento, smaltimento e recupero della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, dei rappresentanti degli studenti dell’IPIA Parodi Delfino e delle associazioni ambientaliste, e chiuso dalle parole del sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna. Presenti anche diversi sindaci del comprensorio – tra questi, Antonio Corsi di Sgurgola; Daniele Natalia di Anagni; Mario Felli di Piglio; Giancarlo Proietto di Serrone.

In una nota il Presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini dichiara quanto: “la chiusura della discarica di Colle Fagiolara a Colleferro è un altro impegno mantenuto dalla Regione Lazio con i cittadini di tutto il comprensorio. Il grazie va innanzitutto alle tante persone che hanno portato avanti questa battaglia, che si è vinta grazie alla sinergia della Regione e gli amministratori locali con a capo i sindaci. Si è aperta una fase nuova – prosegue Buschini – per uno sviluppo green, sostenibile, che tuteli la salute della comunità. Oggi è iniziata la fase operativa per la bonifica della Valle del Sacco così come avevo annunciato e contestualmente – conclude – si è posto un lucchetto ad una discarica del nostro territorio. Si volta pagina con fatti concreti”.