Home Area Nord Lago di Canterno, il consigliere con delega all’Ambiente del Comune di Fiuggi...

Lago di Canterno, il consigliere con delega all’Ambiente del Comune di Fiuggi Marco Paris: “seguiamo con attenzione gli accertamenti ambientali”

uno scorcio del lago di Canterno

“Seguiamo con attenzione gli accertamenti ambientali effettuati all’interno della Riserva del lago di Canterno dalle autorità preposte, perché la priorità è la salvaguardia del nostro ecosistema”.

Marco Paris, consigliere con delega all’ambiente dell’amministrazione comunale di Fiuggi, si è messo subito in azione non appena ricevuta la notizia delle immagini del Lago di Canterno le cui sponde presentavano una colorazione alterata.

“I nostri uffici sono a completa a disposizione delle autorità preposte che stanno indagando al fine di accertare la natura esatta della colorazione. Massima collaborazione e un lavoro di controllo delle nostre ricchezze ambientali che dovrà essere svolto in sinergia, per fare sì che in futuro il nostro Lago possa vivere in piena sicurezza. A tal riguardo le prime informazioni ci rassicurano: sembra che si sia trattato di un fenomeno naturale, riconducibile alle acque che alimentano il lago stesso e alla formazione di alghe, quindi nessun allarmismo. Ho il dovere però di mettere in campo qualsiasi azione utile alla tutela del nostro territorio e di un ecosistema, quello di Canterno appunto, unico nel centro Italia. Faccio appello quindi alle istituzioni superiori, Provincia e Regione in primis, affinchè si possa cambiare passo nella gestione di beni pubblici che rappresentano inoltre un attrattore turistico per l’economia di tutti i Comuni rivieraschi. Monitoreremo con estrema attenzione l’evolversi delle indagini in corso a cura dei Carabinieri Forestali, a cui va il nostro ringraziamento per le azioni di salvaguardia della valle Anticolana. Un ringraziamento particolare anche alla stazione dei Carabinieri di Fiuggi e al comandante Raffaele De Somma per le azioni di contrasto ai reati ambientali nella nostra città e nei territori di competenza”.