Home Area Nord Ferentino. Allarmano i dati di ARPA Lazio sulle polveri sottili, la Lega...

Ferentino. Allarmano i dati di ARPA Lazio sulle polveri sottili, la Lega all’attacco della maggioranza

Il 2020 dal punto di vista ambientale nella città di Ferentino non è iniziato nel migliore dei modi. Dopo lo sversamento di materiali inquinanti nel Lago di Canterno denunciato dagli ambientalisti, oggi la Lega va all’attacco dell’amministrazione comunale guidata da Antonio Pompeo per quanto riguarda le Pm10, ovvero le polveri sottili. I dati dell’Arpa Lazio consultabili da tutti su internet parlano di ben quattro giorni di sforamento sui primi 6 giorni dell’anno dei limiti massimi misurati dalla centralina di rilevazione posta sulla Casilina interna. Una situazione che in ciociaria deve far riflettere in quanto non va meglio ad Alatri, Frosinone, Cassino Ceccano. Ma a Ferentino fa riflettere maggiormente in quanto come detto la centralina non è in un luogo centrale ma abbastanza periferico dietro l’Hotel Bassetto su via Pietralata la strada che dalla Casilina porta a San Rocco. Lo spostamento della centralina di rilevamento dalla centralissima Sant’Agata alla periferia è stata decisa non senza polemiche qualche anno fa dall’amministrazione comunale con il via libera dell’Arpa Lazio. Ma i dati diffusi oggi da Arpa Lazio hanno fatto sobbalzare la Lega che attraverso il capogruppo consiliare Maurizio Berretta ha attaccato pesantemente l’amministrazione. “L’amministrazione comunale di Ferentino non si caratterizza assolutamente per la politica ambientale. Dopo gli sversamenti di materiali inquinanti a Canterno, arrivano i dati allarmanti sulle Pm10. E’ inammissibile che la centralina si in periferia quando tutti i comuni limitrofi ce l’hanno in centro. Tra l’altro gli altri comuni- ha tuonato Berretta- sono dotati di piu’ centraline, alcune moderne dei medici di famiglia. Finora le decisioni del comune di chiudere il traffico in centro con giornate ecologiche ed altre iniziative e di limitare il transito ai mezzi inquinanti si è rivelato un fallimento. La centralina è infatti in periferia. Occorrono piu’ centraline ed è proprio questo che chiederemo al sindaco come Lega al prossimo consiglio comunale”.