Home Sport Eccellenza. Ausonia vuole la serie D, bene il Paliano; Arce, Sora e...

Eccellenza. Ausonia vuole la serie D, bene il Paliano; Arce, Sora e Morolo inseguono la salvezza

Molte luci e qualche ombra tra le cinque compagini ciociare, Ausonia, Paliano, Morolo, Sora ed Arce che stanno disputando il campionato regionale di Eccellenza, girone B. Ad una giornata dal termine del girone di andata che però sarà giocata il 5 gennaio 2020 bilancio piu’ che positivo per l’Insieme Ausonia del patron Alessandro Anelli che guida il girone con 34 punti, nove in piu’ di Gaeta che deve però recuperare una gara, Atletico Lodigiani, Audace Genazzano e Casal Barriera. A dieci lunghezze c’è invece il Palestrina, con i pontini del Gaeta probabilmente la squadra che può dare maggiore fastidio ai ciociari per la corsa alla serie D, mai raggiunta finora dall’Ausonia. Numeri da record per la compagine del cassinate allenata da mister Sasà Amato: su sedici gare ben dieci vittorie, quattro pareggi e due sole sconfitte. L’Ausonia vanta il miglior attacco con 31 reti realizzate e la migliore difesa con solo dieci reti al passivo. Mister Sasà Amato traccia un bilancio. “Siamo molto soddisfatti del cammino fatto finora. Non nascondo che all’inizio abbiamo avuto un po’ di difficoltà nell’assemblare il gruppo tra i vecchi ed i nuovi, ma i ragazzi sono stati fantastici a conoscersi in breve tempo ed a diventare una squadra, una famiglia- ha spiegato mister Amato- abbiamo creato oltre ad un gruppo di ottimi calciatori anche un gruppo di uomini, ragazzi che si sacrificano per l’obiettivo comune. Anche oggi ci alleniamo pur essendo ormai vicino il Natale ed essendo lunedì dopo aver giocato ieri. Questo dimostra che non vogliamo mollare e che c’è consapevolezza che sbagliare ora ed abbassare la concentrazione potrebbe avere ripercussioni. Vogliamo preparare al meglio la ripresa fissata per il 5 gennaio in casa contro il Palestrina. Potrebbe essere già decisiva. Chi va in panchina è sempre pronto a subentrare ed aiutare la squadra come accaduto ieri con Monaco di Monaco. Anche i giovani sono validi ed in campo sanno starci come i veterani. Non ci nascondiamo, puntiamo alla D. Vogliamo scrivere la storia”.
La neopromossa Paliano di mister Francesco Russo ha finora conquistato 21 punti in 15 partite, ottimo bottino. Il bomber Yuri Fazi è a 303 reti in carriera, ben 100 negli ultimi tre anni. “Siamo soddisfatti del cammino fatto finora. Abbiamo una gara da recuperare e siamo una neopromossa, ventuno punti in 15 gare sono tanti. Siamo partiti alla grande riuscendo ad arrivare anche al terzo posto momentaneo in classifica, al di là delle aspettative. Poi purtroppo abbiamo avuto una flessione a causa degli infortuni e delle squalifiche. Ora poco alla volta stiamo recuperando tutta la rosa alla quale abbiamo aggiunto l’esterno Ranucci, 22 anni ex Campus Eur. A parte un paio di veterani siamo una squadra molto giovane con età media di poco superiore a 21 anni, possiamo crescere. Sono fiducioso per il futuro- ha spiegato mister Francesco Russo- il nostro obiettivo è la salvezza. Recuperando tutti gli effettivi, diremo la nostra”

Deludenti finora l’Arce che ha raccolto 19 punti ma era partita con ambizioni da vertice ed il Sora che ha raccolto dopo 16 gare dopo 17 punti. L’Arce finora ha cambiato tre allenatori, Adinolfi, Cione e da ultimo Parisella, ma finora non è riuscita ad emergere malgrado abbia in rosa il bomber Andrea Pintori. Il Sora piazza ambiziosa con storia e tradizione sta avendo difficoltà. C’è una nuova società che sta facendo il massimo ma ha finora trovato difficoltà. Quattro finora i cambi in panchina. Castellucci, Gerardi, Del Grosso ed attualmente Alessio Ciardi.

Il Morolo di mister Gian Luigi Staffa deve recuperare una gara con il Paliano e finora ha raccolto 16 punti, pochini, ma la società guidata dal presidente Lelio Martini e dai vice Roberto Alteri ed Oreste Franchi ha come unico obiettivo la salvezza. “Il campionato finora è in linea con le aspettative anche se sinceramente potevamo fare qualcosa in piu’, ci mancano sicuramente quattro punti per disattenzioni- ha spiegato il dg del Morolo, Alessandro Latini- Abbiamo subito dei goal nei minuti finali quando il risultato era positivo per noi e spesso da calci da fermo. Non bisogna però dimenticare che il nostro unico obiettivo è la salvezza e con i nuovi arrivati nel mercato di riparazione in particolare l’attaccante Cioffi, pensiamo di invertire la rotta. Abbiamo avuto anche molta sfortuna a causa dei numerosi infortuni e la squadra è bene ricordarlo tra molteplici situazioni è stata costruita all’ultimo minuto. Per adesso siamo moderatamente soddisfatti anche se è logico puntiamo a fare meglio e dobbiamo migliorare”.