Home Sport L’Atletico Terme Fiuggi rifila tre reti alla capolista Notaresco e chiude il...

L’Atletico Terme Fiuggi rifila tre reti alla capolista Notaresco e chiude il suo 2019 col botto

Esultanza copyright ©Claudio Laconi MixZone Agency

ATLETICO TERME FIUGGI – NOTARESCO 3-1

ATLETICO TERME FIUGGI Chingari, Tassone, Zaccone, Falasca, Locci, Scalon, Papaserio, Forgione, D’Andrea, Macrì (34’st Gualtieri), Basilico (24’st Passaro) PANCHINA Ludovici, Bacchi, Chirilenco, Filipponi, Felea, Rizzitelli, Buongarzoni ALLENATORE Incocciati

NOTARESCO Monti, Di Stefano, Morganti (12’st Di Saverio), Mele, Salvatori, Pomante, Stivaletta (12’st Gallo), Frulla, Romano (38’st Gaetani), Cancelli (45’st Faggioli), Sansovini PANCHINA Barduagni, Ghiani, Ikramellah, Leonzi, Liguori ALLENATORE Vagnoni

MARCATORI Pomante 12’pt (N), Scalon 17’pt (ATF), Zaccone 44’st (ATF), D’Andrea 48’st (ATF)

ARBITRO Mori di La Spezia
ASSISTENTI Masciale di Molfetta e Colavito di Bari

NOTE Ammoniti Papaserio, Di Stefano, D’Andrea, Ludovici Angoli 2-4 Rec. 5’st

copyright ©Claudio Laconi MixZone Agency

L’Atletico Terme Fiuggi chiude il suo 2019 col botto. Nell’ultimo turno prima di Natale, Incocciati e i suoi si regalano un’impresa incredibile. L’Atletico Terme Fiuggi rifila un sonoro 3-1 alla capolista Notaresco, uscita tramortita da un Capo I Prati in cui i padroni di casa hanno dato vita ad una gara praticamente perfetta. La squadra di Vagnoni, forte di numeri sin qui impressionanti, prova subito ad alzare la voce ma Chingari è attento prima su Stivaletta e poi su Sansovini. Giusto il tempo di prendere le misure perchè al 12′ gli ospiti passano in vantaggio grazie alla zuccata di Pomante.

Incocciati tiene i suoi sulla corda e accende la scintilla giusta per l’impresa. L’Atletico si rialza alla svelta e mette alle corde i quotati avversari. Al 17′ è Scalon, sugli sviluppi di un corner, ad incornare in rete l’1-1. Primo passo di una corsa frenetica perchè subito dopo D’Andrea spara sulla barriera una punizione a due in area e poi Forgione centra il palo con un bolide dalla distanza. Nella ripresa il Notaresco fatica a tenere il passo e Monti si esalta su Basilico. All’11’ è invece il palo a salvare il portiere sul mancino a giro di Macrì. Il finale è da brividi e all’ultimo minuto Zaccone piazza la zampata che vale il meraviglioso ribaltone. L’ultimo squillo è di D’Andrea che, involatosi in contropiede, fa calare il sipario su un 3-1 da applausi.