Home Roma sud Segni, mezzo paese senz’acqua: il sindaco Piero Cascioli ordina l’interdizione per uso...

Segni, mezzo paese senz’acqua: il sindaco Piero Cascioli ordina l’interdizione per uso umano dopo la nota della ASL che dichiara la “non conformità” delle risorse idriche

Segni (foto di Giovanni Coluzzi)

Il sindaco di Segni Piero Cascioli con apposito provvedimento recante la data di ieri – giovedì 19 dicembre – ha ordinato l’interdizione per uso umano dell’acqua in molte zone del paese; l’ordinanza fa seguito alla nota inviata dalla ASL Roma 5 ns. prot. n°35745 del 19/12/2019 con la quale si richiede l’interdizione nelle località interessate dalla rete idrica – che ha come punti di campionamento le fontane ubicate in Località La Mola e Largo Mazzini – per non conformità dell’acqua destinata al consumo umano. Sentita l’azienda ACEA Ato 2 SPA, il primo cittadino ha così ordinato il divieto. Di seguito, le zone interessate dall’ordinanza: Corso Vittorio Emanuele; viale Ungheria; viale Amint Milani; via Traiana; via Porta Saracena; via San Vitaliano; via Roma; via Rossi (e zone interne); via Ugo Foscolo; via Marconi; via Tomassi; via Ciminelli e strade limitrofe; via Carpinetana est e ovest; via Consolare Latina; via Torrita; zone limitrofe.
Per fare fronte al disguido, saranno messe a disposizione della cittadinanza autobotti ubicate nelle sguenti zone: via Marconi cortile Scuola Elementare T. Falasca; piazza Risorgimento area antistante scuola media; via La Mola largo antistante Chiesa SS. Giuseppe e Vitaliano. Acea Spa sta provvedendo ad effettuare ulteriori verifiche al fine di informare i competenti uffici della ASL RM 5 sul livello dei valori di parametro.