Home Anagni “In trasformazione”: presentato il laboratorio di DanzaMovimentoTerapia dedicato agli utenti del Centro...

“In trasformazione”: presentato il laboratorio di DanzaMovimentoTerapia dedicato agli utenti del Centro di Salute Mentale di Anagni e diretto dalla dott.ssa Franca Tarantino; il progetto reso possibile da BancAnagni

Favorire – attraverso il movimento – l’espressione creativa e la consapevolezza corporea, all’interno di un piccolo gruppo, che diviene uno spazio di scambio e di gioco creativo capace d’incoraggiare nuove possibilità relazionali: è questo uno degli scopi più importanti del progetto “in trasformaAZIONE” finanziato da BancAangni e presentato questa mattina, giovedì 19 dicembre, nel reparto del Centro di Salute Mentale dell’ospedale di Anagni. Il laboratorio, destinato – appunto – agli utenti del Centro, sarà condotto dalla dott.ssa Franca Tarantino che sarà affiancata, in questo percorso, dalla dott.ssa Agata Scopelliti; entrambi le docenti sono membri dell’International Dance Council-CID, DanzaMovimentoTerapeute, ricercatrici e studiose di cultura popolare, in particolare delle Danze Tradizionali del Sud Italia. Il progetto è stato voluto dall’equipe del Centro di Salute Mentale di Anagni composto dalle dott.sse Manuela Antenucci e Caterina Scicchitano, dall’Assistente Sociale Graziella Greco, dagli infermieri Luca Cerasaro e Annalisa Simoni e dalla psicologa Joana Mitova.
“Il gruppo, a valenza riabilitativo-funzionale, è finalizzato ad attivare nei partecipanti la liberazione percettivo-motoria e promuovere il recupero della dimensione relazionale”, fanno sapere i promotori del progetto. Che, poi, aggiungono: “dopo la prima fase di osservazione ed esplorazione della dimensione individuale e di gruppo, anche in relazione alle differenti patologie psichiatriche e ai deficit cognitivi/intellettivi degli utenti, si strutturerà un intervento che possa rispondere alle esigenze specifiche del gruppo. Il lavoro inizialmente, si focalizzerà sulla dimensione individuale dell’esperienza: conoscere le proprie modalità di percepire il corpo, mobilizzarlo nei segmenti e nella globalità, esprimere se stessi e aprirsi all’altro, raccontarsi e accogliere le proprie risonanze nell’ascolto dell’altro. Nel corso degli incontri si incoraggerà la dimensione relazionale, al fine di rompere l’isolamento e attivare risorse al fine di rinforzare l’autostina migliorando la qualità della propria vita relazionale”.
Alla presentazione del laboratorio, oltre ad Augusto Frattali in rappresentanza di BancAnagni, l’istituto di credito che ha reso possibile l’attuazione del progetto, e la dott.ssa Pierangela Tanzi, dirigente ASL, che ha messo a disposizione la palestra del reparto di Fisioterapia per lo svolgimento delle attività, anche Alessandro Compagno, Silvano Haag e Cinzia Belardi, rispettivamente presidente, vicepresidente e segretaria dell’associazione DAS Diritto Alla Salute che si è occupato di raccogliere il finanziamento. Tra gli ospiti, anche il rettore del convitto INPS Principe di Piemonte di Anagni dott. Raimondo Pisano che, in pensione dal prossimo gennaio, presterà gratuitamente la propria professionalità di musicoterapeuta ai ragazzi del Centro.

Il laboratorio si sviluppa nel corso dell’intero anno scolastico 2019-20, a partire dal mese di novembre fino al mese di giugno. E’ previsto un incontro settimanale della durata di un’ora e 30 minuti, sei ore al mese per un totale di 50 ore (48 ore di laboratorio, due ore stesura relazione conclusiva).