Home Anagni Le raffiche di vento e la pioggia sferzano l’area nord della provincia...

Le raffiche di vento e la pioggia sferzano l’area nord della provincia di Frosinone; alberi abbattuti e danni un po’ ovunque. A Segni crolla il tetto del vecchio ospedale. Disagi fortissimi ad Anagni, Ferentino, Morolo, Supino, Sgurgola e in altri Comuni

Raffiche di vento violentissime e pioggia battente hanno caratterizzato questo grigissimo venerdì di metà dicembre, con danni all’agricoltura, alle strade e alla viabilità urbana ed extraurbana. Diverse sono state le chiamate ai centralini dei Vigili del Fuoco di Frosinone e ai Carabinieri della Compagnia di Anagni a causa di alberi caduti su strada. Ai confini tra Anagni e Gavignano un albero è caduto su un’auto danneggiandola in maniera seria: illeso l’automobilista, un uomo di 53 anni.

A Segni, in via Rossi civico 35, si è verificato un parziale crollo del tetto del vecchio ospedale; sul posto sono immediatamente intervenuti il sindaco Piero Cascioli, il comandante della Polizia Locale Stefano Gallo e i volontari della Protezione civile; nel momento in cui scriviamo, si è in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco per le opportune prime verifiche del caso. Nel frattempo, a causa del crollo e in via precauzionale, la strada è stata chiusa al traffico veicolare e pedonale. In alcune zone di Ferentino e di Sgurgola, diverse famiglie sono rimaste al buio a causa di un improvviso black-out; stessa cosa si è verificata ad Anagni, in molte abitazioni del centro storico e della periferia dove la corrente elettrica è mancata per diversi minuti.

In via G. Giminiani, sul ponte “Miobello”, si è reso nuovamente necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco a seguito di nuovi piccoli crolli verificatisi nel muro che sorregge il ponte. Già nei giorni scorsi, come ricorderanno i nostri lettori, si era verificata una circostanza simile. I volontari dell’associazione nazionale Carabinieri sono stati impegnati per tutto il pomeriggio a rimuovere gli alberi caduti dalle strade Anticolana, Anagni-Acuto, Cucugnano e Sabatino. Fortunatamente, al momento, non si segnalano feriti.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 19.06: Sulla superstrada Anticolana, all’altezza della zona Quarto d’Anagni, i veicoli procedono a passo d’uomo a causa di alberi caduti sulla carreggiata e per un incidente stradale che, almeno stando alle prime informazioni, pare non avere avuto conseguenze gravi. Sono abbastanza serie, invece, le condizioni della ragazza in transito sulla strada che collega Colleferro e Artena dove un albero caduto sulla carreggiata ha preso l’auto su cui viaggiava. Nel momento in cui scriviamo (ore 19.05) la ragazza si trova ancora all’interno dell’auto e i Vigili del Fuoco stanno tentando di liberarla. Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia di Colleferro.

A Supino (foto sopra), un tetto in lamiera è volato via attorno alle 19.00 da una abitazione privata del centro storico in cui risiede una famiglia; si è in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco.

Con un post su Facebook, il Comune di Colleferro avvisa la cittadinanza che la strada che collega Colleferro al quartiere IV km (via Ariana) è temporaneamente chiusa al traffico a causa della caduta di un albero.

Mauro, nostro caro lettore, ci invia questa foto scattata nei pressi del quartiere di Osteria della Fontana di Anagni. A causa della caduta di un albero sulla via Casilina si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco

“Diversi sono stati oggi gli interventi per il maltempo che hanno colpito la nostra città – scrivono i ragazzi del Radio Soccorso Protezione Civil di Anagni su Facebook”. Anche questa notte continua il presidio del territorio. Sulla via Casilina un albero è caduto su un’auto in transito; leggermente ferito il conducente. Danni anche ai cipressi del cimitero comunale: uno di questi, in particolare, è caduto a terra. Ecco alcune foto scattate dagli stessi operatori della Protezione Civile:

“Mi preme ringraziare la Polizia Locale, l’Ufficio Tecnico ed i volontari del Radiosoccorso Anagni e dell’Associazione Nazionale Carabinieri per l’impegno profuso nel corso di queste ore per far fronte all’emergenza maltempo – scrive il sindaco Daniele Natalia su Facebook – decine sono stati gli interventi effettuati per garantire la sicurezza e la vivibilità della nostra città.
In questo momento sembra che la situazione si sia normalizzata; ma è proprio nelle emergenze che ci si rende conto quanto preziosi siano il contributo e la professionalità di chi ogni giorno dedica il proprio tempo ad Anagni”.