Home Area Nord Patrica. Progetto Recall, la Regione Lazio verso la VIA. I residenti ricorreranno...

Patrica. Progetto Recall, la Regione Lazio verso la VIA. I residenti ricorreranno al TAR

Nuova conferenza dei servizi – questa mattina – in Regione Lazio per quanto riguarda il progetto per la realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti a Patrica proposto dalla società Recall. Gli attori coinvolti si sono riuniti presso la sede della direzione regionale Politiche ambientali e ciclo dei rifiuti, area valutazione impatto ambientale. Il progetto riguarda la realizzazione di un impianto di produzione di biometano: in pratica la società proponente punta a trasformare l’organico della raccolta differenziata in fertilizzante naturale ed in biometano. Un progetto secondo la società proponente perfetto ed altamente tecnologico per mettere in pratica un’economia circolare. L’area prescelta per realizzare l’impianto di trattamento rifiuti è quella dell’ex Siporex, area tra l’altro da bonificare. Sul progetto di fatto partito oltre tre anni fa c’è stata sempre la contrarietà sia dell’amministrazione comunale guidata da Lucio Fiordalisio sia quella del Comitato “La Rinascita” che ormai da quasi cinque anni si batte per la tutela ambientale, la salute e la salvaguardia del territorio in particolare dall’inquinamento delle acque e dagli odori nauseabondi. La Recall ad inizio dell’anno per cercare di venire incontro alle esigenze dei cittadini ha presentato anche un nuovo progetto più moderno cercando di eliminare l’impatto ambientale con il ciclo produttivo al chiuso. Ma sia per il comune lepino che per i cittadini, l’ex Siporex che tra l’altro rientra nel SIN (Sito Interesse Nazionale), è nella Valle del Sacco già carica di problemi di inquinamento ambientale non è luogo idoneo per impianti di trattamento rifiuti. Tra l’altro sul territorio di Patrica i progetti per realizzare nuovi impianti sono ancora tre e nessuno è stato bloccato definitivamente. La commissione oggi ha deciso di andare in valutazione VIA (Valutazione Impatto Ambientale) già nei prossimi giorni dopo alcune prescrizioni su bonifica e caratterizzazione chieste dal Ministero dell’Ambiente alla società. I cittadini di Patrica malgrado una conferenza non positiva per le loro aspettative, non si arrendono e preparano già il ricorso al Tar del Lazio.