Home Area Nord Paliano. I festeggiamenti in onore del santo patrono, fra immagini e recitazione

Paliano. I festeggiamenti in onore del santo patrono, fra immagini e recitazione

Diverse le iniziative promosse per i festeggiamenti del patrono della città di Paliano S.Andrea Apostolo. Ben due serate sono state occupate dal magistrale spettacolo teatrale della compagnia “Le Rocambole” che ha messo in scena “Osandomi”, una rappresentazione autobiografica interamente ideata e scritta da Sabrina Turco che quest’anno celebra i dieci anni di scrittura teatrale. È stato ritagliato come sempre uno spazio per i bambini con la festa animata dal gruppo “Fantasy Animation” e per concludere la premiazione del concorso fotografico organizzato dal rione S.Andrea in cui si è aggiudicato il primo premio il sig. Piero Ceccaroni.

«Alla fine di ogni iniziativa – ha dichiarato il Sindaco Domenico Alfieri – è doveroso ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e che si sono prodigati alla riuscita dei festeggiamenti: il rione S.Andrea, la Proloco e la compagnia “Le Rocambole”. La festa religiosa si fa come sempre humus adatto per eventi che promuovono la cultura e le nostre tradizioni».

Il vicesindaco e assessore alla Cultura Valentina Adiutori, unendosi ai ringraziamenti del primo cittadino, ha aggiunto: «La festa patronale è un giorno ricco di storia e tradizione che ogni anno cerchiamo di festeggiare dando spazio a iniziative variegate. Da qui la proposta dello spettacolo teatrale che, come sempre, “Le Rocambole” non hanno disatteso. Un’opera ingegnosa che conferma la bravura e l’inventiva di Sabrina Turco. Altrettanti complimenti al rione S.Andrea che per la XVIII edizione del concorso fotografico ha deciso di ampliare i temi da proporre con “Il Palio, l’Estate e il Carnevale Palianesi” offrendo così alla città un arricchimento del suo patrimonio. Infatti le foto che annualmente vengono presentate diventano testimonianze visive della nostra città e della nostra cultura mentre si catturano momenti irripetibili della socialità. Grazie anche alla giuria nelle persone di Fiorenzo Montesanti, Lorenzo Carlan e Anna Quatrana».