Home Area Nord Paliano. Il progetto “Intercultura” si amplia e si diversifica

Paliano. Il progetto “Intercultura” si amplia e si diversifica

Paliano
Paliano

L’Assessorato alle Politiche Scolastiche e Sociali, anche per quest’anno ha patrocinato il progetto “InterCultura” all’interno dell’Istituto Comprensivo di Paliano e curato dall’esperta in lingue orientali Lucilla Minori. Un progetto rivolto all’integrazione degli studenti stranieri, in particolare di lingua cinese. Un progetto iniziato nel marzo scorso e che prevede diversi step e interventi: dalla mediazione linguistica e culturale, alla multiculturalità del sapere condiviso verso l’autonomia. Novità di quest’anno è l’attivazione di un corso di cinese per le classi in cui sono presenti bambini cinesi, ideato insieme al dirigente scolastico dott.ssa Ivana Nobler, proprio per favorire l’integrazione tra studenti e promuovere un primo approccio al cinese, proiettando gli studenti già verso il futuro. In quest’ottica di promozione delle lingue e dell’interculturalità, il Comune ha deciso di finanziare anche un corso di potenziamento della lingua inglese per le classi quinte della scuola primaria e le classi della secondaria di primo grado con l’insegnante madrelingua Kate Samuels. Questi progetti dunque sono interamente gratuiti per gli studenti e svolti da professionisti del settore.

Il sindaco Domenico Alfieri: «Il progetto, nato per agevolare l’integrazione degli studenti cinesi nella nostra scuola e nell’intera società fa un passo avanti. Introdurre il cinese per gli studenti italiani significa infatti creare un ulteriore ponte per la socializzazione fra etnie diverse ma è anche un primo passo per un futuro aiuto professionale e personale per i ragazzi perché apre a nuove prospettive e idee connesse alla Cina intesa come uno degli attori economici più potenti al mondo».

«L’insegnamento delle lingue straniere fin dalle più tenera età permette di agevolare l’apprendimento dei nostri ragazzi Sono molto soddisfatta della progettualità in corso e delle novità introdotte, frutto del confronto continuo e costante tra Comune e Scuola, con l’obiettivo di arricchire, diversificare e rendere fruibile a tutti la conoscenza nel senso più ampio del termine.». Queste le parole dell’Assessore Eleonora Campoli