Home Area Nord Paliano. Con la Croce Rossa per dire “no” alla violenza contro le...

Paliano. Con la Croce Rossa per dire “no” alla violenza contro le donne

Sabato 23 novembre la Croce Rossa di Paliano, in occasione della “Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne”, ha organizzato una lodevole iniziativa di sensibilizzazione contro il femminicidio e qualsiasi maltrattamento contro le donne. Alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità Eleonora Campoli e del Consigliere con delega alle Politiche Giovanili Serena Montesanti, è stata così installata una “panchina rossa” in piazzale Aldo Moro, come simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più , portata via dalla violenza.


Dopo gli interventi degli organizzatori della Croce Rossa e la presentazione della panchina, in collaborazione con il Consiglio dei Giovani, si è svolta una dimostrazione di tecniche di autodifesa personale, a cura di Flavio Quaresima, poi un flash mob nel centro storico e infine la proiezione di video.
Il Sindaco Domenico Alfieri ha dichiarato: «Il 25 novembre non è una giornata qualunque, ma un momento che dovrebbe indurre ad una seria riflessione su tutto ciò che ci accade intorno. Qualsiasi tipo di violenza, di genere, fisica, psicologica o discriminatoria, in qualsiasi ambito della vita quotidiana in cui avviene non può essere tollerata. Ancor più la violenza contro le donne che rappresenta una sconfitta per tutti. Per questo è necessario costruire un progetto a lungo termine, che tuteli le donne in difficoltà e che coinvolga le giovani generazioni. Solo così potremo contribuire alla formazione di una mentalità nuova, di rispetto per le donne e per le persone in generale. L’iniziativa della Croce Rossa, che ringrazio calorosamente, rientra esattamente in questo processo di sensibilizzazione necessario e irrinunciabile».
«Un ringraziamento alla Croce Rossa – ha commentato l’Assessore Campoli – che ha organizzato questa bella iniziativa della panchina rossa, simbolo e ricordo di ogni vittima di violenza. Violenza fisica, ma non solo, frutto di una società e di una cultura che va cambiata a partire dalle istituzioni che per prime devono creare le condizioni culturali e materiali idonee per eliminare le discriminazioni di genere, prevenire la violenza e dove non fosse possibile comunque supportare le vittime con ogni mezzo a disposizione. Per questo il mio Assessorato ha deciso di aprire una campagna di azioni concrete a livello territoriale, da realizzare nel breve e medio termine, coinvolgendo tutte le realtà. Il mio pensiero oggi va alle donne di ogni parte del mondo vittima di violenza, abusi e soprusi: dalle combattenti curde, all’attivista cilena, alle donne che ogni giorno si battono contro la discriminazione e per la parità».


A chiudere gli interventi il Consigliere Montesanti: «I dati che riguardano la violenza sulle donne sono sconvolgenti. Ogni giorno ci sono donne vittime di violenza fisica , sessuale, verbale, psicologica. Violenza che colpisce in casa, come sul luogo di lavoro. La sensibilizzazione al problema è fondamentale affinché nessuna donna si senta sola. Pertanto tutta la nostra Amministrazione si fa promotrice delle iniziative che accendono i riflettori su quella che purtroppo può definirsi una piaga sociale. Porteremo, nel prossimo Consiglio Comunale l’approvazione della mozione riguardante le “Misure per il contrasto alla violenza di genere, alle discriminazioni basate sul sesso e alla valorizzazione delle competenze delle donne”: un documento di impegno istituzionale su tema.
I nostri ringraziamenti vanno ai ragazzi della Croce Rossa che hanno pensato all’installazione di un simbolo permanente per la difesa dei diritti delle donne contro il femminicidio: la panchina rossa. Un simbolo che diventa punto di riflessione fisso e continuo per la nostra popolazione affinché l’attenzione sul problema sia costante ogni giorno. Grazie anche al Consiglio dei Giovani per la collaborazione».
La panchina è stata realizzata da Luciano Damizia e decorata da Flavio Di Domenicantonio.