Home Area Nord Shakespeare rivisitato in chiave fumettistica nel Liceo Scientifico e Linguistico di Fiuggi:...

Shakespeare rivisitato in chiave fumettistica nel Liceo Scientifico e Linguistico di Fiuggi: il modulo “Manga Shakespeare” conclude l’ampia e articolata azione didattica del PON “Inclusione sociale e lotta al disagio” finanziato dai Fondi Strutturali Europei

Un Amleto dai grandi occhi che indossa un “chiodo” di pelle nera, o Romeo e Giulietta come adolescenti di oggi stretti nei loro jeans … chi avrebbe mai immaginato che le classiche tragedie di Shakespeare potessero rivivere, e rigorosamente in inglese, nei fumetti “manga” elaborati dagli studenti? Al Liceo Scientifico e Linguistico di Fiuggi (sede associata dell’Istituto di Istruzione Superiore “Dante Alighieri” di Anagni) la lingua e la cultura del Regno Unito si insegnano così: è in pieno svolgimento, per le classi dei due indirizzi, il modulo “Manga Shakespeare”, che conclude l’ampia e articolata azione didattica, durata più di un anno, del Pon “Inclusione sociale e lotta al disagio”, finanziato dai Fondi Strutturali Europei (destinati all’“Alighieri”, anche per altri progetti e percorsi, fino al 2020). Ore e ore di attività gratuite e certificate ufficialmente (a differenza di analoghi progetti di altre scuole) rendono possibile nei plessi diretti dal prof. Adriano Gioè un apprendimento nuovo, diverso e di qualità. Puntando sulla creatività e sulla grafica, infatti, il corso destinato agli studenti di Fiuggi si avvale delle competenze di altissimo profilo della professoressa Francesca Pietrogiacomi (docente della sede, ma anche anglista e traduttrice dal consolidato e ricco curriculum) e dell’efficace coordinamento della prof.ssa Daniela Marro nel ruolo di tutor, e valorizza la dimensione della laboratorialità, dimostrando ampiamente che le forme di didattica “antiquata” di tipo trasmissivo sono spesso inefficaci perché non calibrano l’insegnamento sulle intelligenze multiple degli studenti. I “manga” sono i popolari fumetti giapponesi di piccolo formato caratterizzati da forti contrasti passionali tra i personaggi, protagonisti di narrazioni avventurose, romantiche, storiche, fantasy, horror: “ingredienti” facilmente rintracciabili nell’opera immortale del Bardo, che non teme lo scorrere del tempo e si presta ad infinite letture, riletture e riscritture anche in chiave contemporanea. Il percorso didattico garantisce, d’altra parte, un approccio diretto ai testi in lingua originale: ciò favorisce il potenziamento della lingua parlata, il consolidamento di competenze e abilità sul piano metodologico, e soprattutto la dimensione della socialità attraverso il cooperative learning. L’insegnamento dell’inglese resta pertanto un obiettivo strategico e sensibile del “Dante Alighieri” di Anagni-Fiuggi, e si connette in modo intelligente (in linea con le avanguardie educative dei nostri tempi) con esperienze formative sperimentali e di più ampio respiro come quella di “Manga Shakespeare”. Con lo sguardo sempre rivolto all’acquisizione delle competenze di cittadinanza consapevole per tutti i soggetti coinvolti, presupposto fondamentale per la crescita personale e culturale, e per l’inserimento in qualsiasi contesto futuro di studio e di lavoro.