Home Roma sud La sezione del Club Alpino Italiano di Colleferro spegne le prime 25...

La sezione del Club Alpino Italiano di Colleferro spegne le prime 25 candeline: due giorni di eventi ed appuntamenti per celebrare l’evento

Due giorni densi di appuntamenti, quelli organizzati per celebrare i 25 anni della sezione del Club Alpino Italiano di Colleferro, nata per la passione di una persona speciale, Eraldo De Paolis che ha aggregato un gruppo di amici accomunati dall’amore per le escursioni, la roccia e la montagna da vivere in molteplici aspetti.
L’evento si è aperto sabato 16 novembre, presso l’aula consiliare del comune di Colleferro con il racconto della storia del sodalizio dal 1994 ad oggi, a cura del socio benemerito dott. Nicola Caruso che ha parlato delle vicende, dei presidenti che si sono succeduti nel corso degli anni e degli alti e bassi della storia sezionale.


Grande partecipazione di soci e simpatizzanti, che hanno potuto visitare la mostra fotografica allestita con le immagini delle gite dal 1994 ad oggi, le montagne raggiunte e gli amici vecchi e nuovi che hanno fatto parte del club.
Sabato sera alle 21.00, presso la parrocchia di San Bruno, i festeggiamenti sono proseguiti con lo spettacolo musicale allestito dal Coro del CAI di Frosinone che ha emozionato i presenti con canti di montagna.
Domenica mattina c’è stata l’inaugurazione della parete artificiale di arrampicata al palazzetto dello sport “Alfredo Romboli”, grazie al contributo del Comune di Colleferro; numerosi i volontari che hanno provato i vari percorsi di salita, importante la partecipazione del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino che hanno dato assistenza durante le salite e si sono prodigati per dare supporto a tutti. La mattinata è stata altresì arricchita dalle dimostrazioni delle esercitazioni speleologiche del gruppo “Gli ipogei” del CAI COLLEFERRO.
La serata di domenica ha visto la presenza di Nives Meroi e Romano Benet al teatro “Vittorio Veneto” di Colleferro, una coppia in montagna e nella vita che insieme hanno conquistato tutte le cime over 8000, senza ausilio di ossigeno e sherpa che battevano traccia. Insieme hanno affrontato anche la malattia di lui che alla fine hanno superato, tornando sulle vette himalayane. Bellissima esperienza e grande partecipazione da persone arrivate da tutto il circondario. Il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna ha partecipato ad entrambe le giornate di festeggiamenti; soddisfazione è stata espressa dal presidente sezionale Bruno Massimei e dal presidente regionale Amedeo Parente per la riuscita dell’evento: entrambi hanno ringraziato i soci e i simpatizzanti che hanno collaborato e partecipato. “Il programma per il 2020 è quasi ultimato: le proposte sono tante e per tutti i gusti, il CAI è aperto a chiunque abbia voglia di mettersi in cammino!”, hanno affermato i due presidenti al termine della manifestazione.

ringraziamo Gianna Carpentieri per la gentile collaborazione nella stesura di questo articolo e per le foto che qui pubblichiamo