Home Anagni Questione idrica nel quartiere San Bartolomeo di Anagni: la nota del movimento...

Questione idrica nel quartiere San Bartolomeo di Anagni: la nota del movimento “Crescita Comune”

uno scorcio del quartiere di San Bartolomeo di Anagni

Dai responsabili del movimento “Crescita Comune” riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:

Nei giorni scorsi abbiamo espresso perplessità in merito alla fretta con cui molti personaggi invitavano i nostri concittadini a firmare le “richieste di preventivo” da inviare ad Acea.

Le nostre perplessità scaturiscono dal fatto che c’è stata poca informazione da parte degli enti preposti, non c’è evidenza di impegni scritti da parte di Acea relativamente alla data del 15.11.2019, non tutti i cittadini sono stati debitamente informati a proposito del reale stato della situazione acqua-impianti-demanializzazione e non da ultimo, sembra abbastanza sospetta la fretta che molti abitanti della Valle ed altre persone interessate alla questione, alcuni non si capisce a che titolo, stanno mettendo ai cittadini di San Bartolomeo per far firmare le richieste di preventivo modulo AH.

Più volte i cittadini sono stati sollecitati ad inviare frettolosamente le richieste con la giustificazione che si tratta soltanto di richieste di preventivo alle quali seguirà il preventivo di Acea e poi il contratto propedeutico all’installazione del contatore. Anche quando abbiamo chiesto spiegazioni all’OTUC ci è stato assicurato che quelle domande erano solo delle richieste di preventivo. Nella giornata di ieri, purtroppo, i nostri dubbi si sono materializzati; alcuni cittadini che avevano inviato le richieste, sono stati contattati da Acea la quale ha inviato i propri tecnici ad installare direttamente i contatori, senza mandare prima un preventivo e senza aver fatto firmare nessun tipo di contratto ai malcapitati.

A domanda espressa da quest’ultimi, i tecnici installatori, hanno comunicato ai cittadini che dal momento dell’installazione del contatore avrebbero immediatamente iniziato a pagare l’acqua. Pertanto la frase “queste sono solo ricchieste di preventivo” risulta quantomeno ingannevole e contradditoria.

Nell’attesa di un chiarimento ufficiale da parte di UTOC consigliamo ai nostri concittadini di prendere tempo e non dare appuntamenti per l’installazione dei contatori senza aver ricevuto un preventivo ed aver firmato il contratto con Acea.

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento anche con il nostro legale.