Home Area Nord Ferentino: a Villa Gasbarra iniziativa scolastica per il contest nazionale #ioleggoperché; il...

Ferentino: a Villa Gasbarra iniziativa scolastica per il contest nazionale #ioleggoperché; il sindaco Antonio Pompeo: “rendere viva la Costituzione significa applicarla ogni giorno”

“La Costituzione è la nostra carta dei valori, quella in cui troviamo scritta la nostra identità di Stato, di popolo, di cittadini. È importante che voi bambini impariate cosa significhi tenerla viva: osservarne i principi, i diritti e i doveri vuol dire tradurli nei piccoli gesti quotidiani, come il rispetto per il compagno di banco. E gli insegnanti devono essere i vostri punti di riferimento perché un giorno potrete diventare cittadini consapevoli e responsabili“.

Così il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, ha parlato agli studenti della scuola primaria di Pasciano, del Comprensivo I, sotto la dirigenza della professoressa Angela Marone, che questa mattina hanno partecipato al contest nazionale #ioleggoperché con un’iniziativa sulla Costituzione Italiana. ‘Costruiamo il muro dei diritti e dei doveri… mentre i mestieri in divisa leggono la Costituzione‘ è il titolo della manifestazione che si è svolta a Villa Gasbarra e che ha visto partecipi alunni, insegnanti e genitori, alcuni dei quali hanno rappresentato proprio professioni istituzionali e appartenenti alle forze dell’ordine: un papà finanziere, una mamma avvocato, un’agente della polizia locale oltre ad alcuni operatori della Protezione civile.

Il primo cittadino, con la fascia tricolore e una copia della Costituzione tra le mani, ha lanciato un messaggio importante ai bambini seduti intorno a lui: il rispetto per le istituzioni, per il nostro Paese, per la legalità e la democrazia inizia dai piccoli gesti quotidiani, dagli ambienti della scuola e del lavoro. “La Costituzione vive in ciascuno di noi e dobbiamo costruire, mattone su mattone, il futuro, garantire che la nostra carta dei valori sia sempre viva e giovane. Voi avete il compito importantissimo di trasferirne i contenuti a coloro che, domani, prenderanno il vostro posto. È soltanto così che potremo edificare il muro dei diritti e dei doveri che rappresenta la nostra identità“.

Le iniziative legate al progetto nazionale #ioleggoperché proseguiranno anche venerdì e coinvolgeranno gli studenti del II Comprensivo.